Sono ripresi questa mattina i lavori per la costruzione del nuovo mercato di via Pitagora, sospesi a causa del ritrovamento di alcuni sottoservizi tra cui, in particolare, una linea di media tensione da 20.000 volt di proprietà di Enel, che è stato necessario spostare dall’area del cantiere, e diverse tubazioni di altri enti gestori, che pure sono state rimosse dall’area interessata dagli scavi.

Nei prossimi giorni uomini e mezzi saranno impegnati ad effettuare gli scavi per l’esecuzione delle opere di  fondazione in cemento armato, compreso il cavedio che correrà lungo l’intero perimetro del mercato e ospiterà gli impianti oltre alle fondazioni del tipo “a pozzo”, su cui poggeranno i grandi pilastri circolari che sorreggono le strutture di copertura del nuovo mercato.

“Stiamo seguendo passo dopo passo l’evoluzione di questo cantiere – spiega l’assessore Carla Palone – abbiamo voluto rassicurare tutti gli operatori sullo svolgimento dei lavori e sull’intenzione dell’amministrazione di sollecitare l’azienda a procedere. Questa struttura cambierà in meglio la qualità della vita e del lavori dei mercatali di questa zona oltre a dare finalmente una risposta ai residenti che hanno convissuto con il mercato in strada per tanti anni. Con questa struttura e il trasferimento del mercato stradale di via Nizza abbiamo completato il vecchio piano dei mercati che in questi anni è stato aggiornato con nuove manutenzioni e riqualificazioni”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here