Un 25 aprile di celebrazioni ma anche di shopping e appuntamenti. A Bari in prima fila il coordinamento antifascista: l’Anpi, l’associazione nazionale dei partigiani, l’Arci, la Cgil, Libera e poi Act e Rete della Conoscenza (foto copertina di repertorio). Saranno presenti anche il governatore Michele Emiliano e il sindaco Antonio Decaro. La manifestazione oggi sarà divisa in due fasi: la prima, più istituzionale, organizzata dalla Prefettura, inizia alle 9,30 al Sacrario dei caduti d’oltremare e culminerà alle 11 con la deposizione di una corona alla lapide del Comune per i martiri baresi della Resistenza. Subito dopo comincerà una seconda fase con la lectio magistralis “Mai più fascismi” dello storico Luciano Canfora alla Fondazione Rita Maierotti nel quartiere Madonnella. La giornata si chiuderà nel pomeriggio con una passeggiata anticoloniale che attraverserà dedicate ai luoghi storici del colonialismo fascista.

“Il 25 aprile è una data di tutto il Paese, riscattato 74 anni fa da uomini e donne che si sono battuti per la libertà ed hanno sacrificato la vita”, così il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, ha “presentato” l’anniversario della Liberazione, quest’anno più che mai al centro di polemiche. La giunta Emiliano, proprio nei giorni scorsi, ha approvato ieri un protocollo d’intesa tra la Regione Puglia e il Coordinamento Antifascista Pugliese. Il protocollo prevede che, al fine di contrastare ogni manifestazione di apologia del fascismo, nonché di propaganda e di discriminazione razziale, è istituito presso la Presidenza della Regione Puglia l’Osservatorio regionale sui neofascismi, avvalendosi della collaborazione del Coordinamento Antifascista Regionale e delle sue articolazioni nel territorio pugliese.

Ma oggi inizia anche ufficialmente la “Sagra di San Nicola” 2019. Secondo un’antica tradizione che affonda le radici nelle cronache della Traslazione delle reliquie di San Nicola da Myra a Bari, giovedì 25 aprile (ore 16.30-20.00) si apre ufficialmente la sagra di maggio 2019 con il “Corteo-Processione” per le strade della Città Vecchia dei resti lignei della Cassetta della Traslazione.

Dal sacro al profano, oggi – per chi vorrà – potrà essere anche giornata di shopping: molti negozi hanno deciso di restare aperti, anche il mercato di via Salvemini sarà attivo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here