Cabtutela.it
acipocket.it

Il gip del Tribunale di Bari Francesco Agnino ha disposto il dissequestro della motonave Norman Atlantic, il traghetto naufragato nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014 al largo delle coste albanesi dopo un incendio scoppiato a bordo, causando 31 vittime (19 delle quali mai ritrovate e due, probabilmente clandestini, non identificate) e il ferimento di altri 64 passeggeri.

Il giudice, con parere contrario della Procura, ha accolto l’istanza depositata lo scorso 24 aprile dai difensori della società proprietaria della nave, la Visemar Trasporti Srl, gli avvocati Filiberto Palumbo, Gaetano Castellaneta, Pietro Palandri e Aldo Mordiglia. Il relitto annerito dalle fiamme fu sottoposto a sequestro probatorio nel dicembre 2014, rimorchiato e ormeggiato nel porto di Bari dal febbraio 2015.

Sul naufragio inizierà il prossimo 6 maggio l’udienza preliminare per il rinvio a giudizio chiesto dai pm Ettore Cardinali e Federico Perrone Capano nei confronti di 32 imputati, 30 persone fisiche e due società, per i reati, a vario titolo contestati, di cooperazione colposa in naufragio, omicidio colposo e lesioni colpose plurime oltre a numerose violazioni sulla sicurezza e al codice della navigazione.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui