Sotto una pioggia incessante la Ssc Bari pareggia (0-0) contro l’AZ Picerno la prima gara della poule scudetto della serie D. La partita allo stadio San Nicola è stata pesantemente condizionata dal terreno pesante, le due capoliste (girone i, h) hanno giocato con poche velleità senza temere di subire ripartenze. Il Bari si gioca lo scudetto di categoria ad Avellino il 19 maggio.

Nonostante queste premesse nessuna delle due squadre è riuscita a scoccare l’affondo vincente. Al minuto 8′ Hamlili è il primo a essere pericoloso, sulla sinistra la giocata tra Floriano e Brienza lo libera a centro area. Palla alta. Al 16′ per i lucani Tedesco anticipa Di Cesare e di punta indirizza il pallone sull’esterno della rete.

Al 35′ gol annullato al Bari, Di Cesare su traversone da fondo campo insacca, il guardalinee segnala la posizione di fuorigioco. Al 60′ azione ficcante dei padroni di casa che libera a centro area Simeri, il numero nove si gira ma calcia centrale, determinante la deviazione di Coletta. Al 70′ dopo ripetuti tentativi falliti per l’imprecisione dell’ultimo passaggio, Hamlili si mette in proprio e scarica un destro potente di poco fuori. Al 74′ risponde Corso per il Picerno, dai 20 metri impegna Marfella che devia in calcio d’angolo. Nel finale le due squadre giocano a viso aperto.

Prima Brienza non riesce a liberarsi per colpire da ottima posizione. Poi sul capovolgimento di fronte è Gallon a sfiorare il gol del vantaggio. Al 92′ l’azione del secondo vantaggio annullato: tiro ribattuto dal portiere del Picerno, sulla palla si avventa Iadaresta. Lo stadio esulta ma è fuorigioco. La moviola mostra che entrambi i gol erano regolari.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here