I cinquant’anni di Woodstock sul grande schermo (foto noi siamo il futuro). Il Medimex, International Festival & Music Conference in programma sino al 9 giugno a Taranto promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo musicale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese, celebra lo storico festival americano anche al cinema in collaborazione con Apulia Film Commission.

E lo fa con due serate di proiezioni e un’esclusiva: l’anteprima italiana del recente «Woodstock – Three days that defined a generation» del regista americano Barak Goodman, pellicola contenente immagini inedite rimaste per mezzo secolo negli archivi della Warner Bros, e altri due storici documentari, al termine di una doppia serata a tema prevista il 4 e 5 giugno, al Teatro Fusco (l’ingresso è libero). Domani Corrado Minervini, scrittore e critico musicale, presenterà i tre docufilm alle 19.30 con Eva Degl’Innocenti, direttrice del MarTa, ripercorrendo la storia del festival più importante della storia del rock. Alle ore 20 verrà, quindi, proiettato «Woodstock – Tre giorni di pace, amore e musica» diretto nel 1970 da Michael Wadleigh con l’assistenza di Martin Scorsese e Thelma Schoonmaker. Doppia la proiezione in programma mercoledì 5 giugno. Si parte alle ore 19 con «My Generation – Woodstock 1969, 1994, 1999». Seguirà, alle 21, introdotta da Corrado Monervini e dal giornalista musicale Maurizio Principato, l’attesa proiezione in anteprima italiana di «Woodstock – Three days that defined a generation».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here