Cabtutela.it
acipocket.it

In estate torna l’incubo degli uffici pubblici chiusi per mancanza di personale. La denuncia è di un avvocato barese rimandato indietro da Torre a Mare a causa proprio della chiusura della delegazione della ripartizione Anagrafe.

“Mi sono recato all’ufficio decentrato di Torre a Mare – ci racconta – per rinnovare la carta di identità. Sul sito del Comune c’era scritto che quell’ufficio sarebbe stato aperto e si poteva quindi effettuare il rinnovo senza prenotazione. Sono andato lì apposta, dato che abito in un altro quartiere ed ecco la sorpresa: un bell’avviso di chiusura di due giorni”.

Una chiusura che a quanto pare non era stata comunicata sul sito online del Comune. “C’è una carenza di comunicazione tra centro e periferia e viceversa – denuncia ancora – io ho fatto 13 chilometri per raggiungere quella delegazione con la certezza che fosse aperta ed invece? Ma mica è la prima volta che accade. Anche l’anno scorso stessa trafila. Ma il piano ferie come viene effettuato? Come è possibile lasciare un intero ufficio scoperto e quindi chiuso? In un quartiere poi che in estate vede triplicare la sua popolazione residente”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui