Un’ordinanza per intensificare i controlli da parte della polizia locale e per contrastare gli eccessi tra grigliate in riva al mare. Sono le richieste inviate dal consigliere Michelangelo Cavone al sindaco Antonio Decaro per limitare le cene estive a cielo aperto che periodicamente causano l’abbandono dei rifiuti sui marciapiedi e sugli scogli.

“Tutti abbiamo diritto di godere del nostro bene più prezioso – commenta Cavone -. Ma nessuno deve superare il limite del decoro e del rispetto delle normative ambientali e igienico sanitarie. Nessuno deve pensare di poter utilizzare come discariche”.

Uno degli episodi più eclatanti si è tenuto sulla costa di Santo Spirito. In quel caso (foto in alto) dopo il picnic notturno furono lasciati rifiuti, la brace e perfino pezzi di cibo avanzati.

Tavolate anche sul nuovo lungomare di San Girolamo, anche se in questo caso la situazione rifiuti è maggiormente sotto controllo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here