Dopo proteste, lamentele e incontri, adesso scatta la denuncia in Procura e gli accertamenti. I cattivi odori che ogni giorno, ormai, invadono i quartieri San Paolo, Palese e zona industriale non sono più sopportabili: i residenti sono costretti a trincerarsi in casa, chiudendo le finestre nonostante le alte temperature per difendersi dall’aria irrespirabile.

Una situazione diventata insostenibile e che ha portato al deposito di una denuncia da parte di Michele Simone, segretario regionale Nuovo Psi. L’esposto è stato inviato, oltre che al procuratore capo, Giuseppe Volpe, anche al prefetto di Bari, all’Asl, al sindaco di Bari, al governatore Michele Emiliano e al ministero dell’Ambiente e ai carabinieri del Noe. Nella denuncia si chiede di accertare la provenienza degli odori nauseabondi e di adottare le misure necessarie per risolvere il problema.

“L’aria è irrespirabile, una puzza atroce disgustosa da vomito e dobbiamo dormire con tutte le finestre chiuse?”, attacca un residente del San Paolo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here