A seguito dell’omicidio di un giovane di 28 anni per una mancata precedenza, avvenuto ieri ad Andria verso le ore 18.40, la Polizia di Stato ha avviato un’attività d’indagine che ha consentito al Pubblico Ministero della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani di adottare il provvedimento di fermo di indiziato di delitto nei confronti di un 50enne andriese, anche lui con piccoli precedenti di polizia.

La vittima, che circolava con la propria autovettura Chevrolet con a bordo la moglie e il figlio di 5 anni, dopo un diverbio con persona che viaggiava a bordo di un’altra autovettura, era stata colpita da un fendente mortale all’altezza del torace. Trasportato presso l’Ospedale di Andria, decedeva quasi subito.

Attraverso un attento esame delle registrazioni delle telecamere di video-sorveglianza e l’escussione di alcuni testimoni presenti sul luogo dell’aggressione, i poliziotti del locale Commissariato di P.S., che hanno operato insieme alla Squadra Mobile della Questura di Bari, hanno individuato nell’immediatezza il presunto aggressore, fermato mentre viaggiava a bordo della propria autovettura.

Gli elementi di responsabilità raccolti, in relazione alla gravità del fatto, hanno condotto quindi all’emissione del provvedimento di fermo e l’uomo è ora ristretto presso il carcere di Trani.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here