Cabtutela.it
revolution-academy.it

“C’è da lavorare in sinergia. Sono arrivato lunedì sera. Devo conoscere tutto, nel calcio sono importanti i particolari. Ieri contro il Monopoli ho guidato la squadra in una partita che mi ha consentito di vedere e valutare i giocatori, prendendo atto dei valori e delle difficoltà. Poche chiacchiere, testa bassa e lavorare”: così si è presentato oggi al San Nicola il nuovo tecnico del Bari Vincenzo Vivarini.

L’allenatore è stato introdotto dal presidente del club, Luigi De Laurentiis che ha augurato il «benvenuto» al nuovo responsabile tecnico della squadra. “Dobbiamo affrettare la crescita. Con il Monopoli – ha aggiunto Vivarini – ho visto una squadra che ha voglia di apprendere. Ho riscontrato in avvio l’atteggiamento giusto, abbiamo tenuto in mano la partita, con baricentro alto e con il pallino del gioco. Ci vuole mentalità vincente, dobbiamo andare a dominare su tutti i campi”, ha specificato Vivarini. Il nuovo tecnico ha elogiato il bomber Antenucci («lo conosco dalle giovanili del Giulianova»), ipotizzando che possa giocare con un compagno al fianco o con due esterni, e per il centrocampo ha evidenziato come per la regia le opzioni possibili non possono prescindere dai centrocampisti Bianco e Schiavone. (Ansa)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui