«Il Bari non ha ancora vinto in casa. Bisogna conquistare i tre punti e far diventare il San Nicola la nostra forza. Ci aspettano gli impegni interni con Cavese e Ternana. Ci vuole tranquillità e bisogna lavorare tantissimo»: così ha presentato l’incontro di domani con i campani il tecnico del Bari Vincenzo Vivarini, indicando la priorità nel conquistare i tre punti, anche in modo non spettacolare.

«Sul piano tattico la squadra ha bisogno di certezze. Il Bari – ha aggiunto Vivarini facendo il punto sulle condizioni generali della rosa – può giocare anche con tre attaccanti. Appena troviamo un maggiore equilibrio di squadra, studieremo altre soluzioni. Abbiamo Floriano che ha sofferto alle caviglie, Scavone che ha avuto un problema all’anca, il portiere Frattali ha problemi a calciare. La formazione la deciderò tenendo conto di tutto questo».

«Con la Cavese – ha proseguito l’allenatore – dobbiamo sfruttare al meglio i nostri tifosi, facendo blocco unico con i sostenitori. Bisogna essere uniti e compatti. Ci vuole convinzione, ci dobbiamo esaltare». «Non possiamo fare risultato ora – ha concluso appellandosi al realismo della classifica da scalare – con idee ben chiare, dobbiamo vincere dominando con le buone o con le cattive, vincere anche in modo “sporco”. Questi punti fanno la differenza a fine campionato».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here