Pavimentazione sporca, cattivi odori e aiuole utilizzate come cestini. E’ lo scenario poco gradevole che accoglie ogni giorno studenti, residenti e turisti di passaggio nel centro di Bari, in piazza Cesare Battisti.

Come mostrano gli scatti pubblicati da Borderline24, l’intero perimetro della piazza a distanza di circa 10 anni dall’intervento di restyling è disseminato da scritte con le bombolette spray, affissioni abusive che finiscono per imbrattare gli arredi urbani, assenza di manutenzione ordinaria, rifiuti tra le aiuole e dove ci dovrebbero essere delle piante ci sono cicche di sigarette e incuria.

Sembra che a nulla siano serviti gli interventi di pulizia da parte dei volontari baresi di Retake Bari: ciclicamente a piazza Cesare Battisti torna il degrado.

Degrado non creato dalle feste di laurea, ultimamente al centro delle polemiche. Ma proprio dall’incuria. E dall’utilizzo della piazza, soprattutto nelle ore serali, come latrina pubblica. Soprattutto nelle zone più nascoste, vicino al palazzo Ateneo o alla seconda entrata per il parcheggio sotterraneo (dove c’è la cassa automatica) la pavimentazione è lurida e il cattivo odore è persistente.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here