Un ventunenne, di nazionalità gambiana, richiedente asilo, è stato tratto in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e tradotto nel carcere di Trani. Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Bari, in servizio di scorta a bordo del treno regionale 12477, nella tratta Foggia-Bari, hanno proceduto al controllo di un cittadino straniero che, in completa solitudine, stava occupando la carrozza di coda.

Sorpreso dalla presenza degli uomini in divisa, il giovane ha esibito senza esitazione il biglietto del treno, spiegando di essere partito dalla Stazione di Foggia e che sarebbe sceso, da lì a poco, nella Stazione di Bisceglie, ove risiede stabilmente.

Ha cercato, in tutti i modi, di distrarre l’attenzione dei poliziotti, poiché, per recuperare il documento di identità, è stato costretto ad aprire lo zaino che portava sulle spalle, al di sotto della felpa, ma non è riuscito ad evitare che un forte odore sospetto si diffondesse nella carrozza.

Approfondito il controllo, i poliziotti hanno rinvenuto nello zaino, una busta di cellophane trasparente contenente sostanza erbacea di colore verde, per un perso complessivo di quasi un etto, che, risultava poi essere marijuana, e centinaia di euro in banconote di vario taglio.

(Foto di repertorio)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here