“Lo Stato sta capendo che investire sul Mezzogiorno è conveniente per tutti”. Così Francesco Boccia, ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, ha parlato nel Policlinico di Bari pochi minuti prima dell’inaugurazione dell’anno accademico Uniba 2019/2020.

Tra prospettive e ambizioni future delle università pugliesi, Boccia ha confermato l’impegno del governo Pd-M5s sulla crescita del Sud: “Bari è cambiata tanto come tutte le università pubbliche di questo territorio. Il legame con alcune aree industriali deve essere rafforzato ma è molto più facile farlo a Milano, Berlino o Londra”.

“Qui ho studiato e tutto quello che ho fatto è grazie all’università Aldo Moro – ha aggiunto Boccia nel video in alto -. Dobbiamo aprirci agli studenti provenienti dall’estero e alle loro capacità organizzative. Quanti fondi arriveranno alle università del Sud? Per avere più danaro bisogna investire e questo lo devono capire anche i docenti universitari più grandi”.

In conclusione, Boccia ha ringraziato i medici baresi: “Servono molti più risorse per i centri d’eccellenza, conosco tante persone che sono in vita grazie a questi padiglioni e al lavoro straordinario degli specialisti. Bisogna tenere qui i ricercatori”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here