lapugliativaccina.regione.puglia.it

Da domani Bari sarà la capitale del Taekwondo europeo e i maggiori atleti si giocheranno tutte le carte per ottenere il via libera per le prossime Olimpiadi. L’evento è stato presentato da Angelo Cito, presidente della Federazione italiana Taekwondo, nella sede della presidenza della Regione Puglia.

Si comincia domani con il campionato europeo di Para-Taekwondo e, dall’1 al 3 novembre, sarà di scena il campionato europeo Extra G4 di Taekwondo, appuntamento del calendario mondiale assegnato all’Italia a seguito del World Taekwondo Grand-Prix tenuto a Roma nel 2018 e nel 2019. All’europeo di Para-Taekwondo, giunto all’ottava edizione, partecipano 239 atleti di 46 paesi, mentre l’Europeo di Taekwondo saranno in gara 213 concorrenti di 45 paesi. Per l’Italia c’è attesa per la prova del pugliese Vito Dell’Aquila nella categoria -58 kg, mentre tra le donne spicca Martina Corelli (categoria -49 kg), già premiata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella come Alfiere del Lavoro. Spazio anche alla solidarietà: in gara ci saranno atleti con status di rifugiato provenienti da Iran, Afghanistan e Siria, residenti ora in Belgio, Croazia, Germania, Svizzera e Olanda.

«Ringrazio il governatore Michele Emiliano e il consigliere Coni Elio Sannicandro per il supporto all’evento. Il Taekwondo ha in Puglia una fucina di talenti internazionali, a partire dal campione olimpico Carlo Molfetta fino a Vito Dell’Aquila. Tutti i maggiori atleti, con i 40 punti del ranking mondiale in palio, si giocheranno le carte per il via libera per le prossime Olimpiadi», ha detto Cito. Sulla stessa linea Sannicandro, che è anche coordinatore della candidatura di Taranto per i Giochi del Mediterraneo 2026: «La Puglia – ha detto – è una fucina di atleti importanti, l’Italia conta a livello mondiale e i pugliesi sono un punta di diamante nella squadra nazionale. Con questo evento ci sarà una straordinaria visibilità mediatica per la Puglia». Per Pietro Petruzzelli, assessore comunale allo Sport, «Bari conferma di essere una città attrattiva dal punto di vista sportivo e turistico sportivo».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui