Avevano trasformato B6B a Bari e Valenzano in case di appuntamento per prostitute. Il gup del Tribunale di Bari Francesco Agnino, ha condannato tre persone nell’ambito di un’inchiesta della Guardia di Finanza e condotta dalla Procura di Bari.

Tre anni e 4 mesi di reclusione per Pietro Fusco, considerato il collegamento tra strutture e prostitute. Condanne da 2 anni e 8 mesi di reclusione, invece, per Luigi Grandolfo e Muzio Aresta, proprietari delle strutture di bed and breakfast.

In base alle indagini coordinate dal pm Marcello Quercia, in tre bed and breakfast  alcune stanze sarebbero state affittate a donne per prostituirsi. I clienti rispondevano ad annunci pubblicati su un sito internet, per un giro d’affari da 300mila euro a immobile. A gennaio 2018 i tre imputati furono arrestati e successivamente rimessi in libertà.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here