Si attende la data in cui sarà disinnescato e messo in sicurezza l’ordigno bellico trovato durante lavori di scavo per l’ampliamento di una multisala a Brindisi. Prefettura, Comune ed Esercito sono al lavoro per un piano di evacuazione delle aree circostanti che, in base a quanto è stato stimato, potrebbe interessare circa 50mila persone, prevedendo per 24 ore lo sgombero di un’area nel raggio di 1.600 metri dal luogo dell’ordigno.

Le operazioni per disinnescare la bomba, un ordigno sganciato probabilmente nel 1941, lungo un metro e contenente 40 chili di tritolo, potrebbero avvenire una domenica prima del prossimo Natale. È dotata di una spoletta che qualora dovesse essere manovrata potrebbe generare un’esplosione. È stata scoperta il 2 novembre dal conducente di una ruspa che ha dato l’allarme. L’area in cui si trova è stata interdetta, i lavori edili sono stati fermati. Un presidio di polizia controlla notte e giorno che nessuno vi si avvicini.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here