Bari avrà un nuovo orto urbano, grazie alla collaborazione tra Comune, Uil Puglia e Uniat, il sindacato degli inquilini della Uil. E’ stato firmato e presentato nella sala giunta del Comune di Bari il protocollo d’intesa che prevede la concessione, da parte del Comune, di un terreno di 500 mq in via Mitolo, nel Municipio II, alla Uil e all’Uniat, dove sorgerà un orto urbano-sociale pubblico, completamente allestito e manutenuto dall’organizzazione sindacale, a disposizione della collettività e del volontariato cittadino.

“Questa azione – ha affermato il sindaco di Bari, Antonio Decaro – rientra nel programma dell’amministrazione comunale “Rigenerazioni creative” che mira a riqualificare alcune aree incolte della città con la collaborazione di cittadini e associazioni. Siamo contenti dell’interesse mostrato dalla UIL e dall’Uniat, che hanno dimostrato grande attenzione e cura nei confronti della città. Siamo contenti anche della scelta delle modalità di utilizzo dell’area che diventerà un orto urbano. Un modo per riqualificare un’area e per coltivare i prodotti della nostra terra attraverso la collaborazione di volontari, cittadini del quartiere e appassionati”.

“L’obiettivo del progetto – ha spiegato Augusto Pascucci, presidente nazionale Uniat Aps – è quello di finanziare attività sociali e rigenerative, attraverso risorse derivanti da un bando nazionale, che possano creare condizioni virtuose utili a recuperare relazioni qualificate fondamentali per contrastare quel rancore sociale che oggi è ancora presente nella società civile. Ci proponiamo di guidare con competenza i cittadini a svolgere le attività dell’orto in maniera esco-sostenibile e socializzante, in maniera tale che a loro volta possano aiutarci, attraverso le loro esperienze, a stilare una valutazione di impatto sociale del progetto, per comprendere quali sono i reali benefici sociali che questa sperimentazione porterà alla comunità barese”.

“La Uil, grazie anche alla disponibilità dell’Uniat e alla preziosa collaborazione del Comune e del Sindaco Decaro – ha dichiarato Franco Busto, segretario generale della Uil di Puglia e di Bari – si conferma sempre più “sindacato dei cittadini”, con un’iniziativa che va al di là dell’azione a favore dell’occupazione, creando un’opportunità di rigenerazione urbana e di aggregazione sociale, che farà bene alla città di Bari, comunità che in questi anni sta compiendo significativi passi in avanti in questa direzione”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here