Fino al 6 gennaio Polignano a Mare sarà protagonista del Natale con “Nel blu dipinto di luci”, evento gratuito organizzato dal Comune che vede la città costellata da maestose e originali luminarie d’artista accese ogni fine settimana per tutta la durata della manifestazione.

“Nel blu dipinto di luci” è anche un omaggio alla grandezza di due artisti a cui Polignano ha dato i natali, Domenico Modugno e Pino Pascali. Modugno regnerà sul cielo di Via Roma, con delle luminarie che riprodurranno i versi della sua “Volare” sospesi lungo la strada. O una grande chitarra fatta di lampadine nei pressi della statua sul lungomare. A Pascali, invece, sarà dedicata un’installazione luminosa che replicherà la sua celebre “Coda di Cetaceo”.

“Quest’anno – ha commentato Domenico Vitto, sindaco di Polignano a Mare – a differenza dell’ultimo periodo natalizio è stato organizzato tutto dal Comune. Non ci sono tornelli, non si paga ma garantiamo sicurezza con vigli e new jersey anti tir. C’è già stata un grande affluenza nel primo weekend, circa 50 autobus di turisti”. La volontà dell’amministrazione è di destagionalizzare l’afflusso turistico oltre i mesi estivi.

Il centro di Polignano ospiterà tante casette e mercatini di Natale. Tutti i giorni, nelle casette di piazza Aldo Moro si potranno acquistare prodotti tipici e dolci natalizi. Nelle casette in piazza San Benedetto e in piazza Vittorio Emanuele, invece, si venderanno oggetti natalizi di ogni tipo. Sono in programma, inoltre, laboratori di cucina gratuiti in Piazza Aldo Moro, a cura dell’IPSSEOA “D. Modugno” di Polignano. Sempre in piazza Aldo Moro ci saranno una grande pista di pattinaggio su ghiaccio di 200 metri quadrati e la casa di Babbo Natale, visitabile ogni giorno.

Di domenica, invece, saranno aperti anche i mercatini di artigianato in Via Pompeo Sarnelli e in Via Martiri di Dogali e ogni week-end, artisti di strada ed eventi itineranti attraverseranno il borgo in festa.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

1 COMMENTO

  1. Questo dimostra quanto fossero inutili e privi di qualsiasi motivazione i tornelli a pagamento messi lo scorso anno e tenuti in vita nonostante le proteste.
    Ci saremmo aspettati perlomeno una ammissione di errore da parte del Sindaco di Polignano.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here