C’è ancora da attendere qualche giorno per la pubblicazione della graduatoria definitiva delle case popolari. Sicuramente sarà pronta entro l’anno, ma il Comune spera di anticipare il possibile i tempi. In realtà la graduatoria era attesa fin da settembre, ma i controlli della commissione sui 400 ricorsi ricevuti sono stati così scrupolosi che i tempi si sono prolungati. E numerose sono state le proteste per i ritardi che si sono accumulati.

“La commissione – ci spiega l’assessore Vito Lacoppola – è stata rigidissima. Sono state controllate anche le vecchie posizioni per evitare le false dichiarazioni. Il tutto nell’interesse dei legittimi assegnatari. Sappiamo bene che abbiamo dovuto fare attendere tanto tempo, ma lo abbiamo fatto per tutti coloro che aspettano la casa popolare da anni: è un loro diritto essere tutelati da eventuali false domande”.

Sono circa 10 mila gli alloggi popolari nel capoluogo pugliese, 3.000 di proprietà comunali assegnati regolarmente con graduatoria. Sia per gli alloggi di proprietà del Comune sia per quelli di proprietà dell’ARCA (ex IACP), l’ultima pubblicazione del bando risale al 2012. La graduatoria del 2018 conta circa 1.600 nuclei aventi diritto, poco più della metà dei 3.000 inseriti nel 2012. Le prossime case popolari che saranno assegnate sono quelle a Sant’Anna e a San Marcello, tutte di nuova realizzazione.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here