Cabtutela.it

«Questa città mi rimarrà nel cuore con questa luce meravigliosa che da queste finestre ho cercato spesso di catturare. Taranto è una città bellissima che ha grandi potenzialità e che certamente può esprimere tanto per lo sviluppo di questo territorio, per la gente di questa provincia». Così il prefetto Antonella Bellomo, che oggi ha salutato la città di Taranto in una cerimonia nel Salone di rappresentanza della Prefettura prima di trasferirsi a Bari (l’insediamento è previsto per il 7 gennaio) per il suo nuovo incarico. Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno, ha destinato a Taranto Demetrio Martino, ex prefetto di Matera. I

l prefetto Bellomo ha augurato a Taranto di «riscoprire le proprie eccellenze e di valorizzarle e di poter emergere con un volto nuovo, che non sia solo quello della città industriale che sicuramente è stato importante ma che sia anche il volto di una città accogliente, ricca, luminosa». Bellomo, che lascia Taranto dopo 9 mesi, ha ammesso di essere «passata quasi come una meteora. Ô stato un periodo bellissimo, ogni mese denso di appuntamenti, visite dei Ministri, avvenimenti importanti e anche tristi, ma mi sono tuffata nel lavoro con passione. Ora coronerò un sogno: rientrare a Bari, la mia città, ricoprendo la veste del massimo grado che mi è consentito».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui