Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

L’influenza sta colpendo migliaia di pugliesi e le ripercussioni si stanno avendo soprattutto sugli ospedali: i pronto soccorso stanno registrando un numero elevato di accessi soprattutto di anziani affetti da insufficienza respiratoria. Una situazione che ha portato ad alcuni disagi. Come denuncia una cittadina al sindaco Antonio Decaro e al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. “Al pronto soccorso del Policlinico di Bari i medici – si legge nella segnalazione – non dispongono “momentaneamente” della macchina per la ventilazione, indispensabile per le insufficienze respiratorie che in inverno affliggono maggiormente le persone anziane”.

In realtà, come spiega lo stesso Emiliano e come confermano anche dal Policlinico, al pronto soccorso del Policlinico ci sono otto macchine per la ventilazione. Ma nei giorni scorsi, in particolare ieri sera, sono stati curati più pazienti per insufficienza respiratoria. Si sono quindi registrati dei ritardi, dovuti appunto all’affluenza, ma non alla mancanza di macchinari. Ma tutti i pazienti sono stati seguiti e curati.

“Nella sala rossa del Policlinico di Bari  stanotte la dottoressa di turno ci ha detto che è da ieri che sta chiedendo almeno una macchina per la  ventilazione”, prosegue la denuncia.

Nelle prime due settimane di gennaio in Puglia e in tutta Italia si è registrato un brusco aumento del numero di casi di sindrome simil-influenzale soprattutto nei giovani adulti e negli anziani, rispetto ai bambini sotto i cinque anni. In Italia l’incidenza totale è pari a 6,2 casi per mille assistiti, in Puglia la percentuale è leggermente inferiore ma comunque a livello di allerta gialla: 4,95 casi per mille assistiti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui