Cabtutela.it
Aproli

Ha partecipato anche il presidente Michele Emiliano questa mattina, nel Padiglione della Regione Puglia nella Fiera del Levante, all’incontro organizzato dalla Associazione culturale “L’isola che non c’è” per chiedere al Governo la riduzione o l’esenzione del pagamento dei pedaggi a Rete Ferroviaria Italiana per Frecciarossa o Italo lungo la dorsale adriatica.

Al Bano Carrisi è il testimonial della campagna #vogliamoanchealsudtrenipiuveloci insieme a sindaci, personalità delle istituzioni regionali, giornalisti, accademici, ai quali il presidente Emiliano ha assicurato la sua partecipazione. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il Governo nazionale e l’Europa ad avviare la realizzazione della infrastruttura per l’alta velocità ferroviaria nelle regioni lungo la dorsale adriatica.

“L’isola che non c’è e Franco Giuliano – ha detto Emiliano – hanno dato vita a questa splendida iniziativa per stimolare la concorrenza sui treni anche al Sud. Una firma per consentire, almeno per un breve periodo, l’eliminazione del costo della traccia che si paga a Rete Ferroviaria Italiana per qualunque compagnia ferroviaria che voglia incrementare i viaggi verso il Sud e verso la Puglia. Quindi un’iniziativa positiva alla quale, sotto il patrocinio di Al Bano Carrisi, abbiamo aderito in tanti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui