Cabtutela.it
Aproli

Via libera del Consiglio comunale al progetto preliminare del Parco per tutti, (noto come parco Mazzini), a Torre a Mare. Il passaggio in Consiglio comunale si è reso indispensabile per attestare la pubblica utilità dell’opera, apporre il vincolo preordinato all’esproprio, nonché approvare il progetto in variante rispetto allo strumento urbanistico esistente. L’amministrazione comunale ora può quindi andare avanti con la progettazione definitiva ed esecutiva, che si conta di concludere entro l’estate in modo da mandare in gara l’opera non oltre la fine dell’anno.

Il progetto, redatto dall’arch. Pastore, progettista esterno, prevede un importo complessivo di 1 milione e 700mila euro, e si sviluppa su di una superficie attualmente incolta, di proprietà privata, di circa 6.000 metri quadri. La nuova area a verde sarà recintata e accessibile da quattro punti diversi: oltre all’ingresso principale su via Mazzini, si potrà accedere anche da via Montegrappa, da una traversa di via Valle e Giglioli e da lungomare Andrea Bonsante in corrispondenza di Cala Fetta.

L’intervento, progettato secondo criteri di sostenibilità, mira a conservare al massimo la permeabilità del terreno con la realizzazione di poche superfici pavimentate e numerose piantumazioni tra alberi ad alto fusto, arbusti e superficie a prato. All’interno dell’area sorgeranno alcuni locali che, seguendo le pendenze del terreno, saranno parzialmente interrati riducendo notevolmente l’impatto visivo delle costruzioni: ospiteranno un chiosco per la vendita di alimenti e bevande e la sede di associazioni locali, oltre che i servizi igienici. Sarà molto ricca la fornitura di arredi che prevede sia panchine, sedute e cestini portarifiuti, sia numerose attrezzature ludiche pensate per bambini di diverse fasce d’età.

L’impianto di illuminazione sarà analogo a quelli realizzati nel corso dei più recenti interventi sugli spazi pubblici con uno standard di illuminamento molto alto, attraverso l’impiego di luci bianche a led. L’area sarà inoltre dotata di una rete di videosorveglianza unitamente a dispositivi per inibire accesso motorini.

“Questo sarà il primo grande parco sul mare che realizzeremo in città – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso -. Seppure la localizzazione del nuovo parco non è immediatamente a ridosso del mare, l’immediata vicinanza e la vocazione marina del quartiere, fanno si che questo nuovo spazio possa inaugurare una nuova stagione di aree verdi costiere che troveranno la loro massima diffusione nella riqualificazione del tratto denominato costa sud, tra Torre Quetta e San Giorgio, nell’ambito di un piano particolareggiato di prossima redazione, che darà seguito all’omonimo concorso internazionale eseguito lo scorso anno. Questo è inoltre il primo grande parco realizzato nel quartiere di Torre a mare, sprovvisto di spazi verdi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui