Cabtutela.it

“Un corto circuito in Lombardia sul soggetto trovato poi positivo a Taranto”. Lo dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, intervenuto oggi alla riunione della III commissione consiliare Sanità sul tema dell’emergenza infezione da  Coronavirus.

“I pugliesi si stanno comportando in modo esemplare – ha detto Emiliano –  Il caso di Taranto da noi è stato gestito correttamente. Da quello che ha dichiarato, il soggetto ha chiesto se poteva partire dalla Lombardia e lì c’è stato forse un corto circuito poiché dagli atti risulterebbe che è andato a trovare la madre a Codogno ma poi è ritornato in un Comune fuori dal cordone dove vive un suo parente. Una volta rientrato in Puglia è rimasto a casa e quando ha avuto i primi segni ha avvisato immediatamente il medico che ha dato gli indirizzi opportuni. Quindi è scattato il dispositivo previsto dalle norme. Sono partite immediatamente verifiche puntuali che riguardano le persone che potrebbero avere incrociato il soggetto. Gli uffici di prevenzione applicheranno le misure a queste persone fino a quando non diciamo che è chiusa la catena”.

“Siamo in una situazione sotto controllo, anzi. Dobbiamo immaginare misure che ci cautelino senza fermare la vita delle comunità – continua Emiliano –  Come fatto, ad esempio, disponendo la sanificazione delle scuole di concerto con il Presidente della provincia, il sindaco di Taranto e il Prefetto di Bari. È chiaro che sanificare tutti i luoghi comuni con una certa cadenza non è sbagliato. I medici di famiglia sono un esercito importantissimo in questa fase e c’è una grande volontà di collaborazione. Dobbiamo continuare a dire alla popolazione pugliese che la vita deve continuare. E spiegare al mondo intero che la Puglia non è in questo momento un focolaio pericoloso”.

Il direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, ha detto che “dopo l’individuazione del primo caso, stiamo elaborando un piano per una pandemia per essere pronti e non essere spiazzati da un rischio di diffusione rilevante. Poi abbiamo il sito www.regione.puglia.it/coronavirus all’interno del quale ci sono tutte le disposizioni ministeriali, tutte le circolari regionali, una sezione dedicata alle domande più frequenti con le risposte esposte in maniera elementare”.

È inoltre attivo dalle 18 di questo pomeriggio il numero verde informativo sul Coronavirus. Gli operatori del servizio rispondono tutti i giorni dalle 8 alle 22 al numero 800713931.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui