Cabtutela.it

Il 64% degli italiani non rinuncerebbe mai all’olio extra vergine di oliva come ingrediente da inserire ogni giorno nella propria alimentazione. Il tipo di cucina alla quale non si rinuncia mai è quella regionale italiana (indicata dal 91%), mentre il piatto è la pizza, immancabile per il 65% dei connazionali. L’abitudine di consumo e le preferenze culinarie emergono dalla ricerca “Prevenzione e Stili di vita”, curata da Nomisma per UniSalute e articolata in abitudini alimentari, attività fisica e prevenzione.

Dallo studio l’olio, considerato uno degli ingredienti principe della dieta mediterranea, è seguito dalle verdure di stagione, ritenute irrinunciabili per il 53% degli intervistati. Il sale è al 25%, caffè (18%) e spezie (5%). L’analisi, evidenziando che il 32% degli italiani adotta stili di vita corretti con un occhio di riguardo verso ciò che mette a tavola, sottolinea che l’89% degli interpellati fa una colazione adeguata accompagnando latte, tè o caffè a del cibo.

Complessivamente i risultati di Nomisma premiamo la dieta mediterranea. Tra gli alimenti più presenti tutti i giorni sulle nostre tavole compaiono la frutta e la verdura (consumate più volte al giorno dal 40% e dal 39% degli italiani). Seguono pane, pasta, riso e patate (23%). Infine per il 68% il cibo è fonte di soddisfazione, piacere e felicità, mentre per il 49% rappresenta un momento di condivisione e socialità. Un italiano su 3 è convinto che l’alimentazione sia un veicolo di benessere e considera il cibo un modo per mantenersi in salute. (Ansa)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui