Cabtutela.it

Dopo le urla disperate di una commerciante che si è ritrovata senza soldi per fare la spesa, decine sono state le richieste, anche alla nostra redazione, su come aiutare questa signora e tanti altri che sono in difficoltà. Il Comune ha attivato un servizio apposito con  conto corrente.

Chiunque può donare sia con un bonifico all’iban su indicato oppure anche consegnando beni alimentari alla ripartizione del Welfare in largo Chiurlia. La raccolta fondi è stata organizzata dal Comune proprio per aiutare tutti coloro che si ritrovano in difficoltà a causa ad esempio della chiusura delle loro attività commerciali. O tutte quelle famiglie che, proprio per l’emergenza coronavirus, da quasi un mese non hanno più entrate economiche.

Prevista anche una raccolta di tutti quei beni che i commercianti non stanno più utilizzando e che rischiano di essere gettati. Invece di buttarli, si possono appunto donare al Comune che li distribuirà a chi ne ha bisogno.

Il Comune ha un elenco di famiglie che hanno chiesto aiuto. Un elenco che continua a crescere. La spesa viene consegnata una o due volte alla settimana, in base alle necessità, e ovviamente vengono effettuati dei controlli per verificare il reale stato di bisogno. Fortunatamente la risposta da parte di privati e imprese è stata molto forte: ogni giorno arrivano pesce fresco, pasta, pane. E i soldi nel conto corrente vengono utilizzati proprio per acquistare tutto quello di cui c’è bisogno.

Qui di seguito riportiamo anche i numeri da contattare.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui