Cabtutela.it

Dal blitz per cacciare i baresi dal parco al messaggio vocale su WhatsApp. A quasi un mese dall’inizio dell’emergenza coronavirus il sindaco di Bari Antonio Decaro, come gli altri sindaci italiani, si espone in prima linea per convincere i concittadini a rispettare la quarantena.

“Al Nord c’è un allentamento – dichiara Decaro a Il Fatto Quotidiano – è chiaramente percepito dai primi cittadini. Ma anche al Sud non va meglio: qui sono in molti a considerare il Covid un problema lontano, tranne poi cambiare idea quando si ammala un parente o un amico. Se va avanti così a Pasquetta rischiamo di trovarci la gente in strada”.

“Ci confrontiamo tra sindaci – aggiunge Decaro – ci scambiamo idee e impressioni. E siamo preoccupati: Pasquetta, 25 aprile e Primo Maggio specie al Sud sono da sempre le tappe maggiori della nostra socializzazione. Dobbiamo farlo capire ai cittadini: Natale con i tuoi, Pasqua pure, chiusi in casa”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui