Cabtutela.it
acipocket.it

C’è chi corre in coppia, senza mascherina e neanche ad un metro di distanza. Chi passeggia con un’amica o un amico, sempre senza mascherina. Chi si siede sul muretto. Chi porta in compagnia il proprio cane a passeggio. Sul lungomare di San Girolamo (ma non solo, ci giungono segnalazioni anche da viale Japigia) il divieto agli spostamenti (senza motivazione legata a necessità, salute e lavoro) sembra essere stato dimenticato. I residenti invocano più controlli. Il timore è che gli sforzi compiuti fino ad ora possano vanificarsi a causa del mancato rispetto dei divieti da parte anche di pochi.

A San Girolamo è protesta anche per quei proprietari dei cani che portano i loro animali in spiaggia e non raccolgono gli escrementi. “Osservo da 40 giorni gente che porta i cani liberi o con il guinzaglio a fare pipì e cacca sulla spiaggia – si legge sulla pagina Facebook del sindaco Antonio Decaro – provate a immaginare 40 giorni di escrementi sulla spiaggia, senza mai pulire. Siete degli incivili, sapete quanti bambini devono andare su quella spiaggia? Decaro non se ne può più,  faccia qualcosa”.

(foto repertorio)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui