Cabtutela.it
acipocket.it

Non solo controlli per il contenimento alla diffusione del COVID-19, ma anche attività di contrasto alla criminalità organizzata, nel giorno di Pasqua. Infatti, proprio nelle prime ore della domenica Santa, i Carabinieri della Compagnia di Barletta hanno portato a termine un importante servizio di polizia giudiziaria, effettuando una perquisizione all’interno di un box auto ubicato in un complesso residenziale della città.

Quello scoperto dai Carabinieri è stato un vero e proprio arsenale/deposito di droga, nel quale sono state rinvenuti e sequestrati:

·         2 pistole, una calibro 6,35 e l’altra calibro 9 mm, complete di munizionamento e di 1 silenziatore;

·         1 efficientissima pistola mitragliatrice “Skorpion”, calibro 7,65 mm, arma da guerra proveniente da arsenali dell’est Europa, completa di circa 30 cartucce;

·         6 kilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana;

·         5 macchine termosaldanti oltre a materiale per il confezionamento.

Nel corso dell’operazione è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, F.M., 26enne incensurato, barlettano, mentre un’altra persona è stata deferita in stato di libertà.

Le indagini proseguono, in particolare sulle armi sequestrate, sul conto delle quali verrà richiesta all’Autorità giudiziaria competente l’esecuzione di accertamenti balistici, finalizzati a verificare se le stesse possano essere state utilizzate nel passato per l’esecuzione di azioni di fuoco.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui