Cabtutela.it
acipocket.it

Al via da oggi il servizio di counselling sanitario telefonico nato dalla collaborazione tra il Comune di Bari e l’Ordine del Medici chirurghi e Odontoiatri di Bari, in favore di tutte le persone che si trovano sul territorio comunale in condizioni di fragilità e necessitano di assistenza o chiarimenti di tipo sanitario. Ieri l’approvazione da parte della giunta comunale del protocollo d’intesa, che nasce dalla volontà di offrire alla comunità un servizio di assistenza qualificata domiciliare telefonica, capace di accompagnare i cittadini in difficoltà in un percorso di conoscenza e cura adatto.

Il servizio sarà espletato in forma volontaria dai medici della Provincia di Bari, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 20, grazie a 4 telefoni cellulari, con rispettive utenze telefoniche, messi a disposizione dal Comune per uso esclusivo del servizio di counselling telefonico. I numeri a disposizione dei cittadini sono i seguenti: 333 6146604, 333 6147191, 333 6146984 e 333 6146752. Il protocollo d’intesa, che ha validità fino al 31 maggio e, comunque, sino alla data stabilita dall’eventuale proroga del termine di efficacia delle misure attualmente vigenti, implementa il supporto socio-sanitario alla cittadinanza già messo in campo negli scorsi giorni tramite la collaborazione con l’associazione Medici con il Camper.

“Questa nuova e preziosa collaborazione, per cui ringrazio l’Ordine dei Medici chirurghi e Odontoiatri di Bari, si aggiunge al lavoro effettuato dai medici che, rispondendo al nostro appello, hanno attivato una linea telefonica per supportare i cittadini – spiega l’assessore al Welfare Francesca Bottalico, che prosegue – Sono state attivate altre 4 linee proprio per rispondere alle tantissime richieste dei cittadini, che non hanno bisogno solo di beni di prima necessità ma anche di essere ascoltati. Capita spesso, infatti, che richiedano consulti su questioni relative alla salute, vista l’attuale difficoltà di raggiungere i presidi sanitari”.

Un modo per allargare la rete professionale e della solidarietà, per il bene della collettività, come sottolineato anche da Filippo Anelli, presidente dell’Ordine dei Medici di Bari: “Si tratta di un importante servizio sociale con cui si offre un supporto qualificato di informazione e di assistenza a distanza alle famiglie baresi in condizioni di fragilità aggravate dall’attuale isolamento dovuto all’epidemia. Medici volontari metteranno a disposizione della comunità le proprie competenze e la propria capacità di ascolto per far sentire i cittadini meno soli e per facilitare la presa in carico da parte del servizio sanitario. È fondamentale in questa fase che le istituzioni, incluso l’Ordine dei medici, siano vicine ai cittadini”.

(Foto: pixabay)

 

 

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui