Cabtutela.it

Un operaio ha perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto a Pisignano, frazione di Vernole in uno dei cantieri per i lavori propedeutici alla realizzazione del gasdotto Snam di interconnessione tra Tap e la rete italiana di trasporto del gas.

La vittima è Simone Martena, di 34 anni, che lavorava come saldatore nella ditta tedesca Max Streicher che sta realizzando un tratto del gasdotto Snam di interconnessione Tap.
L’incidente è avvenuto nei pressi della strada Pisignano-Castrì dove si stanno posando i grossi tubi di acciaio dal diametro di 1,40 m, che vengono mano a mano saldati.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe stato schiacciato da un macchinario che sposta i tronconi di tubi. Il lotto 1 del cantiere è stato posto sotto sequestro dal procuratore aggiunto di Lecce, Elsa Valeria Mignone.

Il commiato del governatore Michele Emiliano: “La morte sul lavoro di Simone Martena è una tragedia che si sarebbe dovuta evitare. È incredibile che nel cantiere più sorvegliato di Italia e con un’azienda europea come quella dalla quale dipendeva Simone Martena si sia potuto verificare un simile incidente. Dovranno rendere conto alla famiglia, alla Magistratura e a tutta la Regione Puglia di quanto accaduto. Questo non è il momento delle polemiche, ma del dolore. Ma nessuno pensi che dimenticheremo quanto accaduto. Alla famiglia e ai suoi compagni di lavoro esprimo la mia vicinanza più totale e il dolore di tutta la Puglia”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui