Cabtutela.it

Con la fine delle restrizioni per l’emergenza Covid-19, a Bari riparte anche la lotta allo spreco di cibo invenduto sugli scaffali delle attività commerciali a rischio spazzatura. Solo nella giornata di ieri, i volontari di Avanzi Popolo hanno raccolto 30 kg tra focacce, panzerotti, pane, cornetti invenduti nei negozi del quartiere Umbertino e Madonnella.

“Siamo ripartiti – raccontano i volontari – con poche persone, le mascherine, il distanziamento fisico, il gel disinfettante. E’ stato bello rincontrarsi con i commercianti e i volontari. Di fatto non ci siamo mai fermati con le nostre attività, ma l’appuntamento settimanale iniziava mancarci”.

“Insieme ai Pattinatori di Bari – aggiungono – abbiamo raccolto le bontà invendute e tutto come sempre è stato distribuito al Frigo Solidale della Parrocchia San Sabino che stamattina redistribuirà ad alcune famiglie da loro attenzione. Il sole caldo del tramonto sul nostro percorso ci rassicura che la strada è quella giusta. Siamo convinti che presto saremo sempre di più. Come sempre l’importante è non perdersi mai di vista”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui