Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Nell’ambito dei consueti servizi di prevenzione e controllo, disposti dal Questore di Bari Giuseppe Bisogno, i poliziotti della squadra mobile hanno tratto in arresto due pregiudicati in due distinte attività d’indagine.

Nel corso della serata del 10 giugno, gli investigatori durante l’ordinaria perlustrazione, lungo la strada provinciale 54 Modugno-Palese, hanno riconosciuto a bordo di un’autovettura unitamente ad altro individuo, il pluripregiudicato Michele Tetro classe ’76, noto per precedenti in materia di stupefacenti.

Gli agenti hanno fermato l’auto ed effettuato il controllo del giovane, il quale, non avendo alcuna possibilità di occultare la sostanza stupefacente che aveva indosso, ha spontaneamente consegnato il classico involucro termosaldato contenente sostanza stupefacente risultata poi essere 13 grammi di cocaina. A seguito di tale rinvenimento gli agenti hanno perquisito la sua abitazione e rinvenuto altri 4 grammi tra cocaina e marijuana. Alla luce di quanto accertato, d’intesa con la Procura della Repubblica di Bari, Tetro è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e sottoposto agli arresti domiciliari.

Ulteriore attività a Bari ha consentito, nel pomeriggio di ieri, l’arresto del pregiudicato Vito Losacco, di anni 40, avvenuto nel popolare quartiere San Paolo di Bari. Losacco è risultato destinatario di un ordine di cattura, emesso il 09 giugno dalla Procura Generale della Repubblica di Taranto, dovendo scontare sei anni di reclusione per reati contro il patrimonio. L’attività investigativa ha permesso di individuare il luogo in cui si nascondeva Losacco, diverso dalla sua abituale residenza. Tale cautela era utilizzata dal Losacco con il chiaro intento di evitare la cattura. Losacco è stato quindi arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui