Cabtutela.it
acipocket.it

Cinque denunciati ieri dalle Volanti della Questura di Bari in diverse attività.  In zona Policlinico, dopo una richiesta giunta al 113, i poliziotti della volante di zona sono intervenuti in un’abitazione dove i richiedenti hanno dichiarato che poco prima un loro lontano giovane parente si era presentato ed intrattenuto in casa contro la loro volontà e aveva sottratto un orologio al figlio 17enne; quest’ultimo aveva tentato di recuperalo ma era stato spintonato e minacciato di morte e subito anche un danneggiamento in casa. Identificato il responsabile, un 18enne noto alle forze dell’ordine per alcuni suoi precedenti trascorsi, ha poi ricevuto a casa la visita degli agenti che lo hanno denunciato in stato di libertà  per violazione di domicilio aggravata, rapina impropria aggravata, minacce gravi e danneggiamento aggravato.

In Via Crisanzio, i poliziotti e i Vigili del Fuoco hanno raggiunto su segnalazione un’abitazione disabitata dove si era sviluppato un incendio; domato lo steso la proprietaria ed una sua parente hanno dichiarato che nella mattinata avevano sorpreso nell’appartamento due stranieri senza fissa dimora che si erano introdotti arbitrariamente e che nell’occasione erano riuscite ad allontanarli. Uno dei due è stato riconosciuto ed indicato ai poliziotti da una delle donne mentre si trovava ancora nei paraggi; i poliziotti l’hanno fermato ed identificato per un albanese 30enne, pregiudicato e senza fissa dimora. A seguito di ulteriori accertamenti esperiti dagli specialisti della Polizia Scientifica, l’albanese è stato deferito in stato di libertà per il reato di violazione di domicilio.

A Santo Spirito, gli agenti della Volante di zona hanno fermato e denunciato un pluripregiudicato 36enne di Santeramo in Colle, risultato inosservante alle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione dell’avviso orale aggravato.
Nel quartiere Libertà, i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine, hanno fermato e denunciato un pluripregiudicato barese  per violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale.

Sul lungomare di Crollalanza, a seguito di numerose chiamate sulla utenza 113 relative ad un presunto furto di auto in atto, gli agenti, giunti sul posto, hanno fermato e controllato un barese 28enne, con precedenti di Polizia e colpito da Avviso Orale del Questore.
Il giovane dopo vari accertamenti effettuati mediante la geolocalizzazione attiva sul numero unico di emergenza e mediante alcuni video di una telecamera di sorveglianza che hanno chiarito la dinamica dei fatti, è stato denunciato per Procurato Allarme.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui