Cabtutela.it

Parco da 30mila mq e polo bibliotecario con 40 stanze aperte ai cittadini a poca distanza dalla stazione centrale. Avanza a Bari il cantiere per il restyling da 80mila mq dell’ex caserma Rossani con più di 200 alberi e 290 arbusti, la cui piantumazione è da poco terminata. Questa mattina si è tenuto il sopralluogo del sindaco Antonio Decaro, accompagnato dall’assessore Giuseppe Galasso e dal presidente del Municipio II Gianlucio Smaldone.

“Sono due spazi completamente restaurati che erano in abbandono da 30 anni – ha commentato Decaro – circa 40 stanze tra sale lettura, luoghi aperti ad eventi polifunzionali, ludoteca e piccole sale cinematografiche. Una zona destinata al verde, al tempo libero e alla cultura”. “Il parco – ha aggiunto Galasso – sarà inaugurato entro la fine dell’estate, nel mese di settembre. Mentre gli edifici del polo bibliotecario entro la fine del 2020”.

Il nuovo polmone verde nel centro della città avrà anche uno skate park (foto in basso), area giochi, zona dedicata ai cani, nuovi punti d’accesso con via Capruzzi. Il Comune ha stanziato 1,2 milioni per il verde e altri 600 mila per il progetto complementare che prevede illuminazione, impianto di videosorveglianza, arredi. Negli edifici storici della caserma, costruita a inizio del ‘900, si stanno svolgendo gli interventi di restyling per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale, finanziato dalla Regione Puglia con 9.695.874 euro. “Sarà un importante punto di ritrovo per i cittadini”, commenta il sindaco Antonio Decaro.

Nella ex palazzina “Comando”, che si estende invece su 1500 mq ci saranno sale studio e uffici, laboratori e sale per il personale. Al primo piano è stato ritrovato un piccolo tesoro: nella stanza più bella c’è un il controsoffitto in legno, interamente intagliato e dipinto, da decenni coperto da uno strato di compensato. La superficie sarà completamente restaurata.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui