Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

La realizzazione della pista ciclabile light “ondulata”, sulla costa di San Cataldo di Bari ha causato da una settimana il cambio della viabilità anche nel vicino rione Marconi.  Il lungomare diventa ad una sola corsia e si potrà parcheggiare a spina di pesce solo sul lato terra ed in fila parallela lato mare da via Adriatico fino all’incrocio con la Via Tripoli per poi interrompersi e riprendere con le medesime modalità (spina di pesce lato terra a pettine lato mare) dall’altezza di Via Marconi (inizio attività commerciali). Per le strade interne sono stati modificati i sensi di marcia per permettere una migliore circolazione.

Seppur condividendo la visione green del Comune e la necessità di rendere pedonale uno delle location più belle del capoluogo pugliese, un gruppo di residenti ha avviato una raccolta firme per sottolineare alcune criticità finora inascoltate dai responsabili dell’amministrazione cittadina.

“Sono un residente del quartiere Marconi San Cataldo, oggetto di un progetto di riqualifica importante e anche bello. Tale progetto però ha previsto anche il mutamento di tutti i sensi di marcia. Progetto apprezzabili se non fosse che alcune gravi criticità mettono a rischio l’incolumità di alcuni cittadini Nello specifico via Corsica. Strada stretta, con marciapiedi inesistenti, diviene prima arteria di acceso al quartiere venendo dalla fiera. Via che fino a 19 giorni fa vedeva il transito di 30/40 auto, oggi vede convogliare centinaia di auto, di giorno, di notte. Auto che sopraggiungono da entrambi i sensi di marcia da via Adriatico. Esposti i problemi alle parti competenti la risposta è stata unanime e la medesima “dovete solo farci l’abitudine”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui