Cabtutela.it
acipocket.it

La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per un 43enne di Corato accusato di aver provocato l’incidente stradale nel quale, il 6 aprile 2019, morirono il 56enne Milto Koci e la madre 82enne Sanda Koci. L’imputato rischia un processo per il reato di omicidio stradale plurimo.

L’incidente avvenne sull’autostrada A14 all’altezza di Giovinazzo, in direzione sud. Le indagini coordinate dal pm Francesco Bretone hanno accertato che le due vittime, dopo aver sbandato forse a causa dell’asfalto bagnato ed essersi scontrate con la proprio vettura contro il guardrail, sarebbero state travolte da una delle auto in transito, guidata dal 43enne. L’imputato, cioè, avrebbe colpito la macchina con a bordo l’anziana donna e poi anche il figlio che era sceso dall’abitacolo per chiamare i soccorsi. Agli atti dell’inchiesta ci sono le consulenze tecniche e i video delle telecamere di sorveglianza che hanno consentito di ricostruire la dinamica del sinistro. La Procura contesta al 43enne di non aver rallentato nonostante le condizioni della strada e la scarsa visibilità. L’udienza preliminare inizierà il 27 aprile 2021 dinanzi al gup del Tribunale di Bari Antonella Cafagna. (Ansa)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui