Cabtutela.it
acipocket.it

Si è avvalso della facoltà di non rispondere, Gianluca Jacobini, ex condirettore generale della Banca popolare di Bari, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sul crac del gruppo Fusillo di Noci e attualmente agli arresti domiciliari per concorso in bancarotta fraudolenta. Medesima accusa per suo padre Marco, ex presidente dell’istituto di credito barese, che sarà sottoposto a interrogatorio nella giornata di domani.

Secondo una ricostruzione della Guardia di Finanza che indaga sul caso, la banca sarebbe stata complice del fallimento delle società del gruppo Fusillo e avrebbe concesso continui sconfinamenti sui conti correnti e linee di credito, aggravando il passivo delle società e gestendo buona parte delle operazioni finanziarie, comprese cessioni di immobili, che in un decennio ne hanno portato al crac. Gianluca Jacobini è difeso dagli avvocati Mario Malcangi e Guido Carlo Alleva.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui