Cabtutela.it
acipocket.it

“E’ stata una edizione che ha segnato un passo per il Mezzogiorno che vuole ripartire –  ha detto il presidente di Nuova Fiera del Levante Alessandro Ambrosi – . Consapevoli della nostra responsabilità, non abbiamo lasciato nulla al caso. I grandi spazi ci hanno consentito di evitare assembramenti, ed abbiamo anche radicalmente modificato il layout espositivo con corridoi ampi ed il giusto distanziamento tra gli espositori. Abbiamo garantito ai visitatori tutte le possibili misure sanitarie di sicurezza con modalità di registrazione agli ingressi di visitatori ed addetti ai lavori, rilevamento della temperatura e sanificazione continua. Il tutto in nove giorni di attività piena”.

All’84^ edizione della Campionaria generale hanno partecipato 200 aziende che hanno rappresentato i settori di: arredamento, arredo per esterni, automotive, edilizia abitativa, articoli per la casa, articoli da regalo, telefonia, agroalimentare, aziende vinicole, telefonia e servizi, volontariato, benessere e relax, bellezza, internazionalizzazione delle imprese, artigianato estero, enti e istituzioni. I visitatori sono stati circa 80.000.

“Non possiamo fare paragoni con quanto accaduto lo scorso anno – ha concluso Ambrosi – ma guardare al domani con coraggio, e non fermarci all’oggi. Le fiere fisiche sono fondamentali per alcuni comparti, per la natura stessa di alcuni prodotti che prendono vita nel momento in cui sono presentati dal vivo. Cooperazione, creatività, innovazione e sostenibilità digitale saranno indispensabili per aiutare la Campionaria e la Fiera del Levante a crescere. Ed è da questi elementi che vogliamo ripartire”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui