Cabtutela.it
acipocket.it

“Credevo che la prima ondata della pandemia da Covid 19 avesse lasciato il segno nella coscienza di tutti noi. Purtroppo mi sono sbagliato: c’è chi continua a creare danni e disagi ad onesti cittadini”. A parlare è Lorenzo Leonetti, presidente del Municipio 1 di Bari che, in una nota ufficiale, racconta l’atto vandalico subito dalle recinzioni dei campetti di calcio situati sotto la Muraglia di Bari.

“A causa del Covid 19 tutti i playground della nostra città sono stati chiusi – racconta Leonetti –Questa decisione non è frutto di un dispetto, ma la messa in atto di un adempimento al Dpcm del 13 ottobre 2020, con cui si specifica che tutti gli sport da contatto amatoriali non sono permessi. Qualcuno, però – prosegue il presidente del Municipio – ha pensato bene di bucare le recinzioni dei calcetti sotto la Muraglia. Gli stessi playground che la città di Bari ha dedicato a Michele Fazio, giovane vittima della mafia e simbolo della lotta all’illegalità e alla delinquenza”.

Lorenzo Leonetti assicura che il Municipio si occuperà della riparazione delle recinzioni e che “supereremo questo gesto vergognoso che ferisce il buono della nostra città.  La mia battaglia contro l’inciviltà non si fermerà mai – conclude, lanciando un appello – la civiltà è il primo passo per rendere la nostra Bari una città migliore”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui