Cabtutela.it
acipocket.it

Ryanair ha annunciato un ulteriore incremento dell’operativo su Bari, con l’introduzione di due nuove rotte nazionali verso Palermo e Verona, entrambe attive a partire dal 1° dicembre con 3 frequenze settimanali, nell’ambito dell’operativo di Ryanair per l’inverno 2020. Questo annuncio fa seguito a quello di ieri, che comunicava l’introduzione di 17 nuovi voli settimanali da Bari verso una selezione di ambite destinazioni nazionali.

I passeggeri in partenza dall’Italia possono ora prenotare una vacanza sul territorio nazionale fino a ottobre 2021, volando con le tariffe più basse e con una nuova serie di misure sanitarie che Ryanair ha implementato per proteggere i propri clienti e l’equipaggio.

Per l’occasione, Ryanair ha lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da soli €9.99, per viaggi dal 1° dicembre fino alla fine di ottobre 2021. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di domenica 25 ottobre, solo sul sito web Ryanair.com.

Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia – ha dichiarato: “Con l’annuncio di questi ulteriori voli si rafforza ancor di più il network domestico servito dai nostri aeroporti. A solo pochi giorni dalla decisione di collegare Bari e Brindisi con Sicilia e Sardegna, i preannunciati voli da Bari per Palermo e Verona, oltre a inserirsi in una direttrice di sviluppo nord – sud, conferma l’attenzione che Ryanair, importante vettore per le nostra rete aeroportuale regionale, riserva al mercato pugliese.

Tutto ciò si colloca di una strategia di sviluppo condivisa e focalizzata, in questa delicata fase, sul mercato domestico, che va nel senso di una più completa copertura della rete nazionale, attraverso il potenziamento dei collegamenti point to point. Tutto ciò al fine di riagganciare le dinamiche di crescita del traffico degli aeroporti pugliesi, già programmate nel Piano strategico”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui