Cabtutela.it
acipocket.it

Il video è stato realizzato alle 9.30 di questa mattina, 21 novembre, a Bari. Con una lunga fila di automobili incolonnate in prossimità del lungomare Starita in attesa del tampone Covid al drive through dell’ex Cto dove è possibile sottoporsi al test direttamente dal proprio veicolo.

“Non ci sono bidoni stradali – raccontano i residenti nella zona di San Cataldo -. E magari ci vorrebbe un presidio fisso dei vigili perché non può il solo addetto del Cto gestire anche il traffico”, commentano. Le segnalazioni raccontano di marciapiedi disseminati di mascherine ormai logore gettate al suolo. Il video rappresenta una prova tangibile della grande richiesta di test Covid nel pieno della seconda ondata, con contagi raddoppiati nelle ultime due settimane in città.

 

Nelle scorse ore il dottor Filippo Anelli alla sua prima audizione in una commissione consiliare, ha dichiarato: “La situazione non è piacevole, per il quadro che si va caratterizzando per il numero dei decessi, indicatore che purtroppo continuerà ad aumentare. Il sistema sanitario non può assistere solo malati Covid, ma deve essere tarato per assistere sia i pazienti Covid sia tutti gli altri. Se la curva non diminuisce, la preoccupazione dei medici è che non ci saranno più posti per curare tutti in maniera adeguata. È comprensibile che la richiesta di zona rossa metta in crisi una comunità, ma è necessario un intervento drastico e immediato”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui