Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Prima una violenta tromba d’aria in Salento, poi un fulmine che, a Noci, nel barese, ha colpito e ucciso una decina di mucche al pascolo. Il maltempo di oggi non ha risparmiato la Puglia. L’annuncio, per quanto riguarda le mucche, è stato dato da Coldiretti Puglia, che ha denunciato inoltre “gli ennesimi e drammatici effetti del clima impazzito, con pesanti danni alle strutture, alle produzioni e agli animali inermi nelle stalle e al pascolo”.

Secondo Coldiretti sono evidenti, infatti, le conseguenze dei cambiamenti climatici con eccezionalità di eventi atmosferici che risultano ormai essere diventati prassi, per la regione. Secondo Coldiretti vi è una tendenza alla tropicalizzazione del clima che si manifesta ormai con una più elevata frequenza con manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo.

A prova di ciò la violenta tromba d’aria che ha investito il Salento questa mattina ai danni di aziende, ma non solo. Poco prima delle 5, nella zona industriale di Soleto-Galatina e sulla provinciale 362 che collega Galtina a Lecce, il vortice di aria ha effettuato un vero e proprio percorso di devastazione senza risparmiare, oltre alle aziende presenti lungo il percorso, anche villette, alberi, semafori, pali dell’elettricità. Addirittura, stando a fonti Ansa, l’impatto violento della tromba d’aria avrebbe sollevato e scaraventato a centinaia di metri di distanza serbatoi e container del deposito dell’autodemolitore Coluccia.

Investite anche le aziende Edilpark e Manco Ventilation. Il tutto è durato circa venti minuti, momento in cui la tromba d’aria ha perso forza. Non si registrano danni a persone. Sul posto stanno operando da questa mattina Vigili urbani e Carabinieri coadiuvati dalla Protezione civile, mentre squadre dei Vigili del Fuoco di Maglie stanno mettendo in sicurezza gli opifici colpiti e l’area circostante.

Secondo le elaborazioni su dati dell’European Severe Weather Database (ESWD), al vaglio delle questioni sollevate da Coldiretti, in Puglia ci sono stati, nell’ultimo periodo, tre tornado di cui due in provincia di Bari e uno in provincia di Lecce,  dieci grandinate violente nel Barese e sul Salento, due trombe d’aria nel Barese e nel Foggiano e frequenti nubifragi e grandinate improvvise.

Foto Ansa


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui