Cabtutela.it
acipocket.it

A Bari arrivano i monopattini gialli: Wind Mobility, società leader in Europa nel settore dei monopattini elettrici in sharing, inaugura infatti il proprio servizio nel capoluogo pugliese  lanciando 500 monopattini gialli Wind 3.0. Per accedere al servizio sarà sufficiente scaricare l’applicazione di Wind sugli App store Android o iOS: una volta completata la registrazione e selezionato un metodo di pagamento, sarà possibile noleggiare il monopattino. Il sistema IOT presente su ogni monopattino ne impedirà l’utilizzo al di fuori dall’area operativa e limiterà parcheggio e velocità in certe aree della città.

“Siamo molto contenti che un player internazionale come Wind abbia scelto di investire a Bari – è il commento del sindaco Decaro – La micromobilità elettrica rappresenta un’opportunità per la nostra città e per i cittadini che, attraverso l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi, sempre più scelgono di lasciare l’auto privata a casa o in un parcheggio di scambio. Sicuramente – prosegue il primo cittadino –  in questi mesi, con i primi mezzi per strada, ci sono state difficoltà e, come accade per tutte le novità, c’è voluto del tempo perché il servizio andasse a regime ma oggi i dati delle corse e la riduzione del numero degli atti vandalici sui mezzi ci lascia ben sperare che questo sistema di mobilità sostenibile individuale possa rappresentare una valida alternativa per chi deve spostarsi in città”. Secondo il sindaco di Bari, “l’investimento di Wind e le ulteriori proposte di altre aziende pervenute agli uffici sono la risposta ad una città che è pronta a mettersi alla pari del resto del paese anche sul fronte della mobilità sostenibile. In questo momento – conclude Antonio Decaro – dobbiamo ridurre al minimo gli spostamenti non essenziali ma confidiamo tutti che dai prossimi mesi, con l’arrivo del vaccino, si possa pian piano tornare alla normalità e sfruttare a pieno questa occasione”.

“Siamo felici di portare finalmente Wind Mobility a Bari, una delle prime città italiane a credere nella micromobilitá elettrica e nella quale vogliamo investire molto – dichiara il country manager Italy Saverio Galardi, che prosegue – Ci presentiamo alla cittadinanza con grande spirito di servizio sicuri che Wind Mobility sarà di grande aiuto per la mobilità cittadina, soprattutto durante l’emergenza covid. Lanceremo il nostro modello di punta, il WIND 3.0, un monopattino completamente sviluppato in-house che sorprenderà la città!”.

Soddisfazione espressa anche dal city manager dell’azienda Gianluca Piras, che commenta: “Non solo il monopattino ma anche il prezzo sarà rivoluzionario, con un’offerta di lancio a 0€ di sblocco e 0.15€ al minuto. Riguardo al servizio vogliamo raggiungere tutti i baresi e abbiamo puntato su un’area molto vasta che va dalla Fiera del Levante fino a via Alfredo Giovine lungo la costa, mentre a sud fino ai quartieri Poggiofranco e Carbonara. Raggiungeremo le principali università e ospedali, i punti nevralgici delle piste ciclabili oltreché tutti i punti centrali di maggiore afflusso”, conclude Piras. 

Il monopattino Wind 3.0 garantisce una particolare stabilità e un’esperienza di guida sicura in quanto più stabile, pesante e più grande della maggior parte dei modelli presenti attualmente in strada. È dotato di funzionalità innovative per migliorare sia l’esperienza dell’utente sia l’efficienza del mezzo, ad esempio ha una batteria sostituibile, che garantisce ai clienti un uso più lungo e ai monopattini minori esigenze di ricarica. La batteria è sovralimentata e consente un utilizzo per 60 km tra una ricarica e l’altra, il doppio della media del settore. Il modello è inoltre dotato di freni a mano in stile bicicletta che consentono all’utente di fermarsi in modo più fluido e progressivo, due luci luminose per aumentare la visibilità e un doppio cavalletto a forma di U per garantire ai monopattini stabilità di parcheggio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui