aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

In Puglia, il primo vaccino anti Covid della Pfizer è stato somministrato questa mattina, 27 dicembre alle 9.30, al Policlinico di Bari, nel centro vaccinale: la prima fiala è stata iniettata alla dottoressa Lidia Dalfino, 52 anni, rianimatrice e coordinatrice della Terapia intensiva Covid dell’ospedale. Una scelta simbolica, il reparto di Rianimazione 2 del Policlinico è stato, sin da marzo, in prima linea nella lotta alla pandemia. Dopo Dalfino, figlia del compianto sindaco di Bari, Enrico Nicola Dalfino, altri 49 operatori sanitari del centro pugliese verranno vaccinati.

L’arrivo dei vaccini a Bari

“Parte la campagna vaccinale più grande della storia”: con queste parole il commissario straordinario del Policlinico di Bari, Vitangelo Dattoli, ha accolto l”arrivo in ospedale delle prime 505 dosi di vaccino contro il Covid.

Le fiale sono state trasferite in Puglia ieri sera, sono arrivate da Roma trasportate in aereo dalle forze armate. Adesso le prime 505 dosi verranno suddivise per ogni Asl, alle 9 ci sarà al Policlinico la prima vaccinazione.

Le fiale sono state prese in consegna dalla dottoressa Maria Dell’Aera, responsabile della farmacia ospedaliera, che le ha suddivise nei contenitori termici destinati ai punti di vaccinazione delle 6 province pugliesi. Da qui i mezzi delle sei Asl regionali partono in direzione delle undici strutture dove da oggi parte la campagna vaccinale. Complessivamente 105 dosi sono destinate all’area metropolitana di Bari e 80 a ciascuna delle altre cinque Asl di Bat, Foggia, Taranto, Brindisi e Lecce. Ad accogliere il mezzo davanti all’ingresso della farmacia ospedaliera del Policlinico c’era il commissario straordinario Vitangelo Dattoli.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui