Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

È oramai una tradizione che continua da oltre 13 anni, quella dell’associazione InConTra che il 31 Dicembre e l’1 Gennaio, chiude l’anno trascorso con un caloroso saluto a tutti i senza fissa dimora e alle famiglie assistite e incontrate, perché tutti insieme si è condiviso un percorso quotidiano durante l’anno.

Si tratta, in particolare, della “Cena degli abbracci”, per il 31 dicembre e del “Pranzo degli abbracci”, per il primo gennaio. Quest’anno gli abbracci, a causa della pandemia in corso, dovranno essere evitati. Motivo per cui, in vista del DPCM in vigore, l’evento della cena e del pranzo degli abbracci sarà chiamato infatti  “La cena ed il pranzo degli sguardi”.

Gli abbracci, saranno dunque simbolici con l’obiettivo però  spiega l’associazione, di non rinunciare a due eventi che rappresentano un “Momento speciale di vero amore, gioia e intimità che i volontari riservano e regalano a tutti i loro amici senza dimora e a tutte le famiglie e a quelle realtà che vogliono condividere questa magia. Si tratta di un momento importante, di grande portata emotiva, non ci si può dimenticare degli amici incontrati – spiegano dall’associazione – Per questo l’evento ci sarà, secondo nuove modalità e svolto in maniera sarà itinerante”.

I volontari dell’associazione InConTra attenderanno la fine dell’anno, (rispettando però gli orari del coprifuoco,) con i senza fissa dimora. Saranno i volontari a recarsi dove i loro amici trovano dimora durante la notte, al fine di riservare loro quel momento magico e tanto atteso, donando loro un pasto caldo per cena, preparata dalla Ladisa, e un kit comfort contenente prodotti per l’igiene intima-sanitaria, merende, succhi di frutta e tanto altro, senza dimenticare il dono delle tanto attese Scatole di Natale, ulteriore progetto che ha coinvolto attivamente tutta la popolazione locale.

Lo stesso servizio verrà offerto anche il giorno seguente, per il pranzo degli sguardi di Capodanno che prevede le stesse procedure e modalità di erogazione.  In seguito, il prossimo appuntamento atteso dalle famiglie, ma soprattutto dai più piccoli, sarà il 6 Gennaio 2021, giorno in cui verranno distribuite oltre 400 calze della Befana, con dolcetti e piccoli pensierini.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui