Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

Ancora due arresti eccellenti sono stati eseguiti, negli scorsi giorni, dai carabinieri di Bari, nell’ambito dell’operazione denonimata “Rewind” condotta durante lo scorso mese di dicembre e che avevo condotto in carcere quattro soggetti: a questi ultimi erano stati revocati gli arresti domiciliari a seguito delle continue violazioni delle prescrizioni imposte dai giudici. 

Si aprono le porte del carcere di Bari, in queste ore, anche per Radames Parisi, detto “Mames”, classe ’84 e procugino di Savino Parisi e per Antonio De Fano, 36 anni, noto come “Ciccigomma”. Anche nei confronti dei due – nell’ambito delle indagini condotte sotto il coordinamento della Procura distrettuale antimafia e volta a verificare la sussistenza di processi di riassetto dei gruppi criminali operanti su Japigia e la riorganizzazione dei traffici illeciti – è stata accertata la violazione delle prescrizioni imposte dalle misure cautelari. Queste ultime erano state conseguenti alle operazioni di servizio condotte in maniera congiunta da polizia e carabinieri il 7 ottobre e il 2 dicembre del 2019, con le quali era stato inferto un duro colpo ai clan Parisi e Palermiti.

Il Gip del tribunale di Bari, su richiesta della direzione distrettuale antimafia, ha ora ripristinato la misura cautelare infra-muraria, in sostituzione di quella domestica, nei confronti dei due soggetti, i quali sono stati tradotti presso la casa circondariale del capoluogo pugliese.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui