Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Il Bari torna a meno uno dal secondo posto della serie C, girone C grazie ad una punizione magistrale di Pietro Cianci. Ancora una volta, alla terza rete consecutiva con i colori della sua città, Cianci decide la partita col Foggia (1-0) diventata improvvisamente difficile a causa dell’espulsione ingenua di Maita nel primo tempo. Dopo il gol, il bomber numero 8 ha invitato tutta la squadra a festeggiare col trenino. I galletti tornano a -1 dall’Avellino al secondo posto (turno di riposo per gli irpini) mentre perde la Ternana in vetta.

Inizio di match del Bari arrembante che schiaccia in difesa il Foggia. Enorme occasione per Marras al 13′ quando a pochi metri dalla porta non riesce ad insaccare a tu per tu col portiere. Il derby di Puglia cambia volto al 31′ con l’espulsione ingenua di Maita, rosso diretto per un gesto di stizza nei confronti dell’avversario. Il primo tempo si chiude con l’infortunio con sospetta frattura testa del perone destro, che preoccupa, di Ciofani uscito in barella.

Nella ripresa gioco frazionato ma il Foggia non dimostra mai la superiorità numerica. Al 60′ la magia su punizione di Cianci, alto quasi 2 metri, dimostra capacità balistiche superiori alla categoria: palla precisa nel sette su calcio di punizione e trenino. Terzo gol consecutivo in maglia biancorossa. Poi tante barricate e il solito errore di Sabbione, che rischia sul finale di servire un assist involontario a Dell’Agnello.

Top: Cianci, è già l’anima della squadra non si risparmia mai

Flop: Sabbione, perennemente incerto si spera nel ritorno di Di Cesare

Foto SSC BARI


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui