Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

“Alcuni cittadini saranno pure degli inguaribili incivili, ma se la città fa schifo è perché nessuno la pulisce”. E’ quanto ha dichiarato un cittadino barese rivolgendosi al sindaco di Bari Antonio Decaro. Dagli angoli delle strade “impregnati di urina” con muri sporchi e “puzzolenti”, sino ad arrivare a rifiuti di ogni tipo, ma anche cicche di sigarette e carte.

Le strade della città di Bari, spiega il cittadino, non sono sporche solo a causa dei residenti e, in particolar modo della “movida”, spesso al centro del ciclone, ma anche perché “nessuno si occupa pulire adeguatamente”. “Ieri il Sindaco – ha commentato il cittadino – con l’ennesimo post strappa like, ha accusato i baresi di inciviltà e rivendicato i meriti della sua amministrazione che, a detta sua, non avrebbe alcuna colpa per lo stato di degrado in cui versa la città. Ho fatto qualche foto a caso, immortalando un pezzo qualunque di un quartiere centrale. Nei duecento metri che separano il palazzo della giunta regionale da quello della Rai lo scenario è questo qui” – ha sottolineato il cittadino (foto in allegato).

Non si tratta di un problema recente, bensì di una realtà molto spesso segnalata in diverse zone della città. Le strade, oltre ad essere vittime dell’inciviltà degli stessi cittadini, sono di fatto, sporche. In alcuni casi si tratta di “segni” che restano sui muri  o sui marciapiedi anche per diversi mesi e, addirittura, per anni. A prova di ciò gli escrementi dei colombi, tratto distintivo di diverse zone, dalla periferia al centro. “Meno slogan più fatti. Grazie” – ha concluso il cittadino, esortando il sindaco a cambiare realmente lo stato delle cose.

Foto Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui